Anche l’Umbria promuove le CER: 110 ML a disposizione dei Comuni

Ilaria Bresciani
Anche l’Umbria promuove le CER: 110 ML a disposizione dei Comuni


La Regione Umbria ha approvato nei giorni scorsi una proposta di legge per la “Promozione delle comunità energetiche rinnovabili”.

Cosa prevede la legge sulle CER?

Questa legge mira a promuovere e supportare i gruppi di autoconsumatori di energia rinnovabile che agiscono collettivamente, così come le comunità energetiche rinnovabili, per facilitare la produzione, lo scambio, l'accumulo e la cessione di energia rinnovabile per l'autoconsumo. Inoltre, si propone di ridurre la povertà energetica e sociale e di migliorare l'efficienza energetica riducendo i prelievi dalla rete, in linea con gli obiettivi europei di sostenibilità ambientale e di transizione dalle fonti fossili alle fonti rinnovabili.

Per implementare la legge, sono stati stanziati 110 milioni di euro per il periodo 2024-2026.

Le iniziative della Regione Umbria includono programmi di formazione e informazione riguardanti l'energia rinnovabile, l'autoconsumo, la condivisione dell'energia e l'efficientamento energetico.

Entro un anno dall'entrata in vigore della legge, la Regione e gli enti locali dovranno identificare i tetti degli edifici pubblici e le aree pubbliche da destinare all'installazione di impianti per le comunità energetiche rinnovabili, in conformità con le normative di settore.

Sarà istituito un Registro delle Comunità Energetiche Rinnovabili presso la Direzione regionale competente.

La Regione creerà inoltre un Tavolo tecnico permanente per raccogliere dati sulla riduzione dei consumi energetici, la quota di autoconsumo e l'utilizzo di energie rinnovabili, e per mappare le comunità energetiche rinnovabili e i gruppi di autoconsumo collettivo. Questo organismo avrà anche il compito di individuare le migliori pratiche per promuovere la diffusione delle comunità energetiche rinnovabili e di sviluppare modalità per una gestione più efficiente delle reti energetiche. 

Vuoi realizzare una CER ma non sai da che parte iniziare?

E’ molto semplice, contattaci per fissare una videocall inziale nella quale ti spiegheremo i vari passi necessari per avviare questo percorso e se sei un comune sotto i 5000 abitanti potrai anche beneficiare di un contributo del 40% una volta realizzata la tua CER. 


Ti interessa l’articolo?

Vuoi approfondire le tematiche che abbiamo trattato? Contattaci per avere maggiori informazioni.

Ti potrebbero interessare anche questi bandi


Bandi di contributo: un aiuto concreto per lo sviluppo dei territori
La comunità energetica condominiale

La comunità energetica condominiale

di Ilaria Bresciani

Si parla di autoconsumo collettivo o di comunità energetica condominiale quando i partecipanti alla comunità e l’impianto di produzione di energia rinnovabile si trovano nello stesso edificio o ...

Leggi
Reddito Energetico Nazionale: Pubblicato il Regolamento del Fondo

Vuoi saperne di più sui nostri servizi?

Scrivici per una consulenza, i nostri esperti sono disponibili per qualsiasi tua esigenza